L’anno dei numeri uno


E’ cominciato con 1-1-2011 ed è un buon inizio.  Il numero uno contiene il futuro e il potere di generarlo. Incontreremo ancora altre strane assonanze quest’anno, altre strane perfezioni, così lontane dagli esseri umani ma non dall’ordine dei numeri primi. Avremo l’11-1-2011, l’1/11/2011 e, meglio ancora, l’11/11/2011. In quest’ultima data del calendario i superstiziosi vedranno strani presagi,  identificandolo con una catastrofe annunciata. Sarà  il giorno giusto per viaggiare, prendendo aerei e navi, auto e treni. Una sorta di  perfezione simbolica che mette al riparo dal traffico eccesivo, sia via terra sia via cielo, e perciò più sicuro degli altri.  Alitalia, ad esempio, confida che l’11 settembre, ma anche tutti i 17 di ogni mese, i posti vuoti abbondano. Siamo un popolo strano, che non crede alla fine del mondo del dicembre del 2012 eppure la teme rendendo i Maya i divinatori su basi esoteriche più che scientifiche. Siamo un popolo di  cagasotto, fondamentalmente.  Ci identifichiamo nel male e nel nemico  più che nel bene e nell’amico.  Ci fa paura il terrorismo se ci dicono che ci deve fare paura,  facciamo quello che fanno tutti gli altri, diciamo quello che dicono tutti gli altri e restiamo dei grandi individualisti che fanno gli auguri via facebook senza chiedere all’amico (di lunga data) come passerà l’ultimo dell’anno, cioè se ha qualche problema in casa o nell’animo da condividere.  La paura di venirne coinvolti negativamente ha la meglio su quella di venire coinvolti positivamente, chè non si sa mai cosa può venir fuori da una persona a cui si porge una mano.  Questo non sapere, paradossalmente, ci spinge lontani gli uni dagli altri. Farnetichiamo di stupidaggini e di cose serie senza nessuna distinzione nè toni diversi. Non ci fidiamo di nessuno, eppure siamo costretti a vivere con gli altri di cui non ci fidiamo.  Non crediamo nell’amore eterno, nè nell’amiciziaeterna  e in questo mostriamo saggezza, e allora non si capisce perché fingiamo che esistano entrambi, pigramente rassegnati a comportamenti uniformi : tradimenti e false affettuosità.  Certo, vivere alla leggera e dietro la maschera, aiuta, e molto, a socializzare. Ma, la verità vera, che tutti sanno, è che quello che siamo non si può nascondere per sempre, nemmeno al più caro (falso) amico o familiare o collega che sia.

Perciò godiamoci queste date magiche e cerchiamo di usarle al meglio. Comunque sia ogni anno che arriva non ci cambierà del tutto, nè noi sapremo cambiarlo come ci piacerebbe.  Ci si dimentica troppo spesso che avere la salute (fisica e psichica) consente di fare, pensare positivamente e progettare.  Perciò il mio augurio per l’anno dei numeri uno è quello di stare bene, nel corpo e nell’anima.

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...