Matthias Shepp ha ucciso o no?


Viene un dubbio, non atroce, tutto il contrario. E se le frasi riportate dai giornali sono corrette, la lettera che Schepp scrive alla moglie Irina prima di suicidarsi (quindi da Cerignola) inviata insieme a quella, in un’altra busta, che dice che le bambine non hanno sofferto e riposano in pace, nascondessero altro?
La lettera:
<Sono pazzo, distrutto. Senza l'affidamento congiunto non ce la faccio. Aiuto!! Non ne posso più, non ce la faccio più! Invece di un dialogo ragionevole, ho ricevuto come risposta questi avvocati di m…. Tutti volevano aiutarmi, soltanto tu no! Mia moglie! Non hai avuto tempo neanche una volta per parlare, e venire a Neuchatel era uno sforzo troppo grande per te, ed è stato per questo che sono andato fuori di testa!». E conclude: «Ora non voglio più nessun aiuto, è troppo tardi. Ti ho sempre amata!!!!!! Tutto ciò che volevo era una famiglia! Perdere te è stata già abbastanza dura, ma poi anche le bambine era troppo. Presumibilmente sono malato,
ma non so di che cosa.Ciao per sempre! Non ne posso più! Mi dispiace enormemente, ma non c'è più nulla da fare».
Questa lettera non dice affatto che le bambine sono morte, anzi, dice : senza l'affidamento non ce la faccio.
Se è stata riportata e tradotta correttamente fa riaprire tutto il caso e cambiano anche le interptetazioni. Sembra che Schepp anunci sì il suo suicidio che sta per avvenire e lo fa per posta, sapendo quindi che la moglie non lo potrà più ferrmare (anche se in realtà vorrebbe…gli dispiace morire e quindi non deve essere così distrutto per aver provocato la morte delle sue figlie). Ma le bambine che per logica andavano incluse in questa missiva che spiega così bene perchè decide di farla finita sono citate al presente e non al passato. Sembra che siano escluse dalle dinamiche di colpevolizzazione tipiche delle coppie questa questa.
C'è poi la testimonianza di una signora corsa di Prospiano ritenuta molto attendibile: la donna dice di aver visto l'uomo e le bambine in compagnia di una donna. Descrive correttamente i vestiti (delle bimbe, di lui non si sa) . Eranio le 9 e mezza del 1 febbraio. La donna ha tra i 45 e i 50 anni. Però l'uomo e le bambine si sono imbarcati da soli e quindi o questa donna era sullo stessio ferry e lì l'ha conosciuta, o si sono accordati per incontrarsi a Prospiano e quindi è corsa. C'è anche il giallo del soprabito femminile trovato in casa di Shepp e della scomparsa di una donna da Morges (vicino alla casa dell'uomo in Svizzera) di cui però no si sa niente, segno che non deve essere stata nemmeno collegabile. La polizia francese e quella svizzera pensdano che questa misteriosa donna di Prospiano in Corsica potrebbe avere avuto un ruolo. Allora: Shepp è disperato (non va dimenticato), depresso, stanco, e pazzo, come si definisce lui. Per chiedere aiuto a una donna deve invece essere stato molto lucido. E questo già farebbe crollare l'ipotesi di una complice. Per punire la moglie e farla desistere dal non affidamento delle figlie, l'uomo potrebbe anche aver tentato la strada di farle sparire per un po', giusto il tempo di far prendere un bel colpo alla moglie e farle capire quindi che fa sul serio. Indice di pazzia sì, ma non di criminalità. Chi si presta a un gioco così pericoloso e illegale? Forse qualche donna c'è. Forse per soldi, forse per un amico, forse perchè è mezzo squilibrata anche lei. Ammesso che accetti di tenerle, perchè lui si uccide lo stesso? E perchè lei non le fa ritrovare avendo la polizia di 4 stati alle calcagna? La mamma di Alessia e Livia sta volando in Corsica, a Bastia per tentare di riconoscere luoghi affettivi conosciuti con il marito tempo prima e dove lui potrebbe essere andato con le bambine.

Annunci

1 commento

  1. Spero che siano vive .
    Anche se Matthias era pazzo trovo assurdo che abbia ucciso le sue bambine.

    IRINA CONTINUA A LOTTARE PER LE TUE DUE BAMBINE BIONDE !!!!!!

    Mi piace


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...